Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
mercoledì, 22 novembre 2017 06:48:44
Utenti collegati: 87

Prime informazioni

In viaggio
22/01/2013
22755
Marsala Turismo

Con i suoi 82.390 abitanti Marsala è il quinto comune siciliano (dopo Palermo, Catania, Messina e Siracusa) ed è il centro più popoloso della provincia di Trapani.

La città sorge su Capo Boeo, l’estremità più ad ovest della regione, con vista sulle isole Egadi.
I suoi 250 km quadrati di estensione presentano un patrimonio culturale e paesaggistico estremamente ricco e variegato, di cui fanno parte le isole dello Stagnone. Queste ultime costituiscono senz’altro una delle zone più suggestive della città, non a caso riconosciuta come Riserva Naturale Orientata. La più nota delle isole che compongono l’arcipelago è Mothia, che può vantare un patrimonio archeologico di grande valore ed è stata riconosciuta dagli storici come l’insediamento fenicio che diede origine all’attuale città.

Marsala si sviluppa attorno ai due assi viari dell'impianto originario fenicio e poi romano, il cardo e il decumano (oggi via XI maggio, altrimenti detta il "Cassero"), che si incrociano al centro della città e collegano i quattro antichi ingressi, un tempo caratterizzati dalla presenza di altrettante porte. Solo due di esse restano ancora in piedi: si tratta di Porta Nuova, ricostruita nel ‘700, e Porta Garibaldi, (un tempo chiamata “Porta Mare”), che l'11 maggio 1860 vide il passaggio dei Mille che entravano a Marsala. Completavano l’antico quadrilatero Porta Mazara (all’inizio di via XI Maggio) e Porta Trapani (anche detta “Porticella”). E’ proprio in quest’area, un tempo delimitata anche da una cinta muraria della quale restano solo due bastioni e un baluardo, che si individua il centro storico, autentico cuore della città. Al suo interno, un autentico polo d’attrazione per turisti e residenti è senz’altro Piazza della Repubblica, delimitata da un lato da Palazzo VII Aprile, un edificio imponente, costruito tra il ‘500 e il ‘600 e oggi sede del Consiglio Comunale; dall’altro la Cattedrale o Duomo dedicata a Tommaso Becket di Canterbury, la cui maestosa facciata barocca, è stata ricostruita, a partire dal 1600, sull'impianto normanno del 1176.

A due passi dalla Piazza c’è il Monastero cinquecentesco di San Pietro, nell'antico quartiere ebraico. Più avanti, si trovano invece alcuni palazzi gentilizi di notevole valore architettonico, costruiti in gran parte tra il XVI e il XVIII secolo, ma anche altre chiese e l’ex Convento del Carmine.

Tags